Crea sito
Seleziona una pagina

La maggior parte di noi quando pensa a Israele, ricorda i conflitti che da anni attanagliano questa terra. Noi di StarTop oggi vogliamo rendervi partecipi del fatto che Israele è riconosciuta come la “Nazione delle Startup”.

Ad oggi, sul territorio israeliano sono attive circa 8.000 startup di cui un terzo ha sede a Tel Aviv. Inoltre, la percentuale di startup, in Israele, che riescono a crescere ed a diventare delle vere e proprie aziende, è pari al 4%; questa quota probabilmente sembra un dato irrisorio ma se paragonato con quello di un paese come gli Stati Uniti (pari all’1%), acquista un grande valore.

LE CAUSE DEL SUCCESSO DI ISRAELE

Bisogna ammettere che i giovani imprenditori israeliani si distinguono dai colleghi del resto del mondo per la loro capacità di non arrendersi, anche davanti a condizioni di vita complicate e ai continui ostacoli derivanti dai problemi socio-politici.

Tutto il mondo riconosce la crescita continua di Israele in ambito startup tanto che gli economisti americani Senor e Singer le hanno anche dedicato un libro “Start-Up Nation: The Story of Israel’s Economic Miracle”, dove hanno esaminano le possibili cause dell’esponenziale crescita economica israeliana. Dalle loro ricerche è emerso che un elemento che ha contribuito al suo successo è il suo apparato militare; questo perché l’obbligatorietà del servizio militare israeliano avrebbe portato ad un incremento delle risorse investite nella ricerca e nello sviluppo, favorendo così una rapida crescita tecnologica sia in ambito militare che civile. Inoltre, l’esercito di Israele dà grande importanza allo sviluppo di creatività, spirito d’iniziativa e capacità decisionali indipendenti, fattori fondamentali per dare vita e gestire una startup (fonte: businessinsider.com).

Infine, c’è da sottolineare che l’Autorità per l’Innovazione dello Stato d’Israele ha anche una missione sociale: favorire la partecipazione di una gran parte della popolazione (minoranze incluse) al successo dell’industria hi-tech, che al momento impiega solo l’8% della forza lavoro pur generando il 50% delle esportazioni.

Come disse Chaim Weizmann, politico e chimico israeliano:

“Miracles sometimes occur, but one has to work terribly hard for them!”

Elena Bertinazzi

Elena Bertinazzi

Mi chiamo Elena, ho 23 anni e sono laureata in Comunicazione e Società all’Università degli Studi di Milano. Mi piace il mondo dei social network ed essere sempre aggiornata sulle novità dal mondo. Ho deciso di iscrivermi a Teoria e Tecnologia della Comunicazione in Bicocca per imparare “cosa c’è dietro” ai dispositivi che uso giornalmente.