Crea sito
Seleziona una pagina

Quando un’imprenditore unisce la sua passione per l’agricoltura con le nuove tecnologie presenti sul mercato non può che derivarne un grande successo. È la storia della startup italiana Sfera-WaterFood, nata nel 2016 a Gavorrano (vicino Grosseto) e già tra le aziende leader nel settore dell’agritech.

Luigi Galimberti è partito con l’obiettivo di creare una serra tecnologica per la produzione di ortaggi all’insegna della sostenibilità ambientale. Si tratta di una serra idroponica altamente tecnologica ed efficiente che permette di limitare l’utilizzo di acqua fino al 90% rispetto alla coltivazione a terra. All’interno di Sfera-WaterFood si vogliono ricreare le condizioni ideali di coltivazione, senza ricorrere a pesticidi, ma combattendo eventuali parassiti soltanto con insetti antagonisti.

In Italia è sempre molto difficile ottenere finanziamenti ma in questo caso Oltre Venture, fondo di venture capital focalizzato su iniziative imprenditoriali con alto valore di innovazione sociale, ha guidato un round di investimento da sette milioni di euro nella startup Sfera-WaterFood. Dopo meno di un anno dalla sua costituzione, Sfera-WaterFood ha chiuso un aumento di capitale di 7 milioni di euro.

Il progetto di Galimberti ha anche l’obiettivo di creare nuovi posti di lavoro nel Comune di Gavorrano (nella zona della Maremma); questo per contribuire allo sviluppo economico delle provincia di Grosseto. Inoltre, la volontà dell’imprenditore è quella di costruire serre di questo tipo anche in altre parti del mondo. Un’elemento imprescindibile è una maggiore consapevolezza riguardo alle moderne tecniche di coltivazione.

Non è stata dura la sfida dal punto di vista tecnico bensì dal punto di vista umano – spiega Galimberti – il mantra era: è impossibile, se nessuno l’ha mai fatto ci sarà un motivo. La morte dell’innovazione è: abbiamo sempre fatto così” (intervista tratta da Wired del 5 settembre 2017)

Grazie a Sfera-WaterFood si diffonde il concetto di agricoltura 4.0, in grado di coniugare al meglio i vincoli dei cicli biologici con le richieste crescenti di prodotti alimentari sostenibili, tracciabili e di alta qualità.

 

 

Elena Bertinazzi

Elena Bertinazzi

Mi chiamo Elena, ho 23 anni e sono laureata in Comunicazione e Società all’Università degli Studi di Milano. Mi piace il mondo dei social network ed essere sempre aggiornata sulle novità dal mondo. Ho deciso di iscrivermi a Teoria e Tecnologia della Comunicazione in Bicocca per imparare “cosa c’è dietro” ai dispositivi che uso giornalmente.