Crea sito
Seleziona una pagina

La nuova Call for Partners #2 di TIM WCAP è partita lo scorso 12 dicembre e si chiuderà il 12 febbraio. Sono alla ricerca di startup già costituite e PMI nei settori con le maggiori prospettive di sviluppo nel futuro: IoT, Augmented Reality, Robotic, Big Data, Artificial Intelligence, Machine Learning, Deep Learning e Blockchain.

TIM WCAP è un programma di TIM finalizzato all’open innovation, ossia un modello d’innovazione che cerca progetti oltre i confini aziendali, affiancandosi al paradigma tradizionale di ricerca e sviluppo interni (“TIM WCAP”).

Si attribuiranno alle startup e PMI selezionate un contributo economico e l’accesso al Co-Creation Program nelle sedi TIM WCAP di Roma e Milano. Le startup che verranno selezionate, massimo 10 aziende, dovranno avere un particolare interesse per applicazioni e servizi di: Industrial Automation, Customer Journey, Efficiency & Customer Centricity, Smart Working, Offerta convergente video- musica- multimedia-ICT, Security.

Il Co-Creation Program e le fasi di partnership

Le startup selezionate parteciperanno ad un percorso strutturato in due fasi:

  1. la fase di Co-Design: finalizzata alla produzione di uno Studio di Fattibilità che analizza l’integrabilità della soluzione nell’offerta e/o nei processi di TIM. La realizzazione dello Studio durerà circa 2 mesi a partire dal mese di aprile 2018 e saranno assegnati 10.000 euro a tutti i progetti selezionati;
  2. la fase di Pilot: dedicata a testare l’implementazione della soluzione, a cui accedono solo una parte delle startup. Per coloro che accederanno a questa fase saranno assegnati 30.000 euro

Una novità – l’accordo per l’erogazione del contributo della Call for Partners #2 non prevederà alcun diritto legato ad eventuali investimenti nel capitale della Startup o PMI selezionata.

Su quali ambiti punta TIM WCAP?

Si cerca di mirare soprattutto alla velocità di integrazione della soluzione digitale nell’offerta o nella tecnologia TIM, per questo le Startup già costituite e le PMI dovranno operare nei seguenti ambiti:

  • Customer Journey, Efficency and Centricity, soluzioni che migliorino il ciclo di relazioni del cliente con le aziende (esplorazione, acquisto, consegna di prodotti e attivazione di servizi, esperienza d’uso e assistenza).
  • Smart Working, soluzioni di collaborazione come strumenti per la verticalizzazione di soluzioni di UCC (Unified  Communication and Collaboration) e Virtual Work Spaces; strumenti per il monitoraggio dello Smart Working e tool di servizi per aziende interessate ad attivare progetti di smart working.
  • Industrial Automation, soluzioni innovative per realizzare un salto qualitativo e/o quantitativo nei processi produttivi.
  • Offerta convergente, soluzioni e servizi che consentano l’iper convergenza tra utente, nuovi media e IoT.
  • Security, per soluzioni che arricchiscano i servizi TIM di elementi di sicurezza digitale, sia per famiglie che per imprese, come protezione dei minori dal cyber bullismo o uso improprio della rete; controllo sicuro dell’ambiente domestico e degli apparati connessi; AI per l’analisi dei rischi, delle minacce e degli attacchi di rete.

Tutti coloro che vorranno partecipare si ricordino che si ha ancora tempo fino al 12 febbraio per presentare l’application.

Per maggiori informazioni e per il Regolamento completo puoi consultare il sito web e seguire l’hashtag #Call4Partners su Facebook e Twitter.

Eleonora Fratello

Eleonora Fratello

Front-end developer

Mi chiamo Eleonora Fratello, ho 26 anni e sono nata a Milano. Mi sono laureata in Comunicazione Digitale e, per il progetto di tesi, ho iniziato a lavorare presso una web agency come front-end developer. Grazie a questo lavoro provo a migliorarmi continuamente ed acquisire maggiori competenze nel settore. Per arricchire le conoscenze mi sono iscritta alla Laurea magistrale di Teoria e Tecnologia della Comunicazione.